Skin Purging: Come riconoscerlo?

Skin Purging: Come riconoscerlo?

Inserito da BGS Products il giorno

Hai comprato un cosmetico e ti si è arrossata tutta la pelle, ti sono spuntati dei brufoli e delle imperfezioni che prima non avevi. Non sai cosa fare… 

Rilassati! Potrebbe trattarsi di semplice Skin Puring

Lo skin purging - letteralmente “spurgo della pelle” - è un effetto collaterale temporaneo che può verificarsi quando si inizia a utilizzare un nuovo prodotto per la cura della pelle. Si tratta appunto di un processo di "pulizia" della pelle, che può portare ad un aumento temporaneo dell'acne, dei brufoli, dei punti neri e delle imperfezioni.

Questo accade perché alcuni prodotti skincare, come gli esfolianti, i retinoidi e gli acidi della frutta (AHA e BHA), aumentano il turnover cellulare della pelle e accelerano la rimozione delle cellule morte. Ciò può portare ad un'espulsione più rapida del sebo, dei batteri e delle tossine che si accumulano nei pori, il che può causare una temporanea "purificazione" della pelle.

Questo processo non ha una tempistica specifica, può durare da pochi giorni a diverse settimane, a seconda della gravità del problema e della sensibilità della pelle.

Vediamo insieme come riconoscere questo fenomeno senza paura!


COME RICONOSCERLO?

Ecco alcuni segnali che possono indicare che la tua pelle sta attraversando una fase di skin purging:

  • Aumento della comparsa di punti neri, brufoli o altre impurità sulla pelle.
  • La comparsa di impurità in zone dove non ne avevi in precedenza.
  • La comparsa di impurità in zone dove solitamente ne hai, ma in quantità maggiore.
  • La comparsa di impurità che scompaiono rapidamente, in genere entro una settimana.
  • La comparsa di impurità accompagnate da una leggera sensazione di bruciore o prurito.

È importante notare che lo skin purging può durare da alcune settimane fino a un mese, ma dopo questo periodo la pelle dovrebbe iniziare a migliorare notevolmente. 

Per riconoscere lo skin purging da un’allergia è importante notare infine che non ci deve essere una sensazione di bruciore o calore alla pelle intenso o peggio ancora insopportabile: in questo caso è bene sospendere l’utilizzo del prodotto. 


QUANTO DURA?

La durata dello skin purging è estremamente variabile: può variare da persona a persona e dipende da diversi fattori, tra cui la sensibilità della tua pelle, la gravità delle impurità e il tipo di prodotto per la cura della pelle che stai utilizzando.

In genere, può durare da alcune settimane fino a un massimo di otto settimane. Durante questo periodo, potresti notare un aumento delle impurità sulla pelle, ma dovresti anche notare una diminuzione graduale delle impurità una volta che la fase di purging è terminata.

È importante notare che se la tua pelle continua a presentare impurità o reazioni negative dopo otto settimane, potrebbe non essere dovuto alla purging della pelle, ma potrebbe essere una reazione allergica o una reazione negativa alla pelle causata dal prodotto che stai utilizzando. In questo caso, è sempre meglio consultare un dermatologo per una diagnosi corretta e un trattamento adeguato.


QUALI INGREDIENTI PROVOCANO SKIN PURGING?

Gli ingredienti che possono causare il purging della pelle sono quelli che ne accelerano il processo di esfoliazione e di rigenerazione cellulare. 

Questi ingredienti possono far sì che le impurità presenti sotto la superficie della pelle vengano portate in superficie in modo più rapido, causando la comparsa di punti neri, brufoli e altre impurità.

Alcuni degli ingredienti più comuni che possono causare lo skin purging sono:

  1. Acido salicilico: questo ingrediente è un beta-idrossiacido (BHA) che aiuta a rimuovere le cellule morte della pelle e a disincrostare i pori, ma può anche causare purging della pelle.
  2. Acido glicolico: questo ingrediente è un alfa-idrossiacido (AHA) che aiuta a esfoliare la pelle e a migliorarne la luminosità, ma può anche causare purging della pelle.
  3. Retinoidi: i retinoidi sono derivati della vitamina A che aiutano a migliorare il tono e la texture della pelle. Tuttavia, possono anche causare purging della pelle durante le prime settimane di utilizzo.
  4. Vitamina C: questo ingrediente è noto per le sue proprietà antiossidanti e illuminanti, ma può anche causare purging della pelle.
  5. Peeling chimici: i peeling chimici sono trattamenti che utilizzano acidi esfolianti per rimuovere le cellule morte della pelle e migliorare la sua texture. Questi trattamenti possono causare purging della pelle.

È importante notare che non tutti gli ingredienti che accelerano il processo di esfoliazione della pelle causano skin purging. Tuttavia, se stai utilizzando un prodotto contenente uno di questi ingredienti per la prima volta e noti un aumento delle impurità sulla pelle, è probabile che la tua pelle stia subendo la fase di skin purging.

Ricordati anche che non solo un singolo ingrediente, ma anche la combinazione di uno o più ingredienti sopracitati può causare skin puring. 


È UN PROCESSO BENEFICO? 

La fase di skin purging non è da demonizzare e nemmeno da “curare” o fermare.

Il processo di skin purging è infatti normale e benefico per la salute della pelle: è una reazione comune quando si inizia a utilizzare un nuovo prodotto cosmetico, specialmente se contiene gli ingredienti sopracitati.

Durante la fase di skin purging infatti, la pelle sta eliminando le tossine e le impurità che erano presenti sotto la superficie della pelle. Ciò può comportare un aumento temporaneo delle impurità, ma dopo la fase di purging, la pelle apparirà più chiara, luminosa e sana.

Inoltre, l'utilizzo di prodotti contenenti acidi esfolianti può anche aiutare a migliorare la texture della pelle, ridurre la comparsa di rughe e linee sottili, nonchè migliorare la produzione di collagene nella pelle.


QUALI PRODOTTI APPLICARE DURANTE LO SKIN PURGING?

Durante la fase di purging della pelle, è importante utilizzare prodotti che aiutino a mantenere la pelle idratata e a ridurre l'infiammazione. 

Ecco alcuni prodotti aggiuntivi che potrebbero essere utili durante la fase di purging:

  1. Crema idratante: utilizza una crema idratante leggera e non comedogena per mantenere la pelle idratata e a ridurre la secchezza causata di purging.
  1. Maschera lenitiva: utilizza una maschera lenitiva una volta alla settimana per ridurre l'infiammazione e la sensibilità della pelle durante la fase di purging.
  1. Siero antiossidante: utilizza un siero antiossidante per proteggere la pelle dai danni dei radicali liberi e migliorare la luminosità della pelle.
  1. Protezione solare: utilizza una protezione solare ad ampio spettro per proteggere la pelle dai danni causati dai raggi UV durante la fase di purging.

È importante notare che durante la fase di purging della pelle, è meglio evitare di utilizzare troppi prodotti per la cura della pelle o prodotti troppo aggressivi che potrebbero irritare ulteriormente la pelle. 

Inoltre, è importante mantenere una routine di detersione regolare e delicata per rimuovere le impurità presenti sulla pelle senza irritarla ulteriormente.


SKIN PURGING O ALLERGIA?

Riconoscere la differenza tra lo skin purging e un'allergia può essere difficile, poiché entrambe le reazioni possono causare sintomi simili sulla pelle. Tuttavia, ci sono alcune differenze chiave che possono aiutarti a distinguere tra le due.

Abbiamo già visto sopra come riconoscere lo skin purging, quanto dura e quali sono gli ingredienti principali che lo causano.

D'altra parte, un'allergia si verifica quando il sistema immunitario reagisce al prodotto cosmetico per la cura della pelle come se fossero “invasori stranieri”, causando una reazione cutanea quasi immediata. Le reazioni allergiche possono causare sintomi come: prurito, arrossamento accompagnato da forte bruciore, gonfiore, vesciche o desquamazione della pelle.

Per distinguere tra lo skin purging e un'allergia, considera quanto segue:

  • Lo skin purging si verifica solo quando si inizia a utilizzare un nuovo prodotto per la cura della pelle, mentre un'allergia può verificarsi anche con prodotti che hai già utilizzato in passato.
  • Lo skin purging si manifesta con l'aumento temporaneo delle impurità sulla pelle, mentre un'allergia può causare una varietà di sintomi, come prurito, arrossamento e gonfiore.
  • Lo skin purging di solito dura da alcune settimane fino a un massimo di 8 settimane, mentre un'allergia può durare più a lungo.

Se hai dubbi sulla reazione della tua pelle, è sempre meglio consultare un dermatologo per una diagnosi corretta e un trattamento adeguato.


CONCLUSIONI

Lo Skin Purging è quindi un processo totalmente normale e benefico per la pelle ed è importante riconoscerlo e metterlo in atto per un adeguato turnover cellulare della pelle. 

I prodotti che ti aiuteranno con il turnover cellulare di BGS Cosmetics sono: 

Accompagna la tua skincare routine purificante ed esfoliante con prodotti idratanti:

← Post meno recente Post più recente →

News

RSS
Brufoli sottopelle: Sconfiggi la Bumpy Skin

Brufoli sottopelle: Sconfiggi la Bumpy Skin

Di BGS Products

La "Bumpy Skin" è un problema comune che molte di noi affrontano.   Se hai mai notato piccoli brufoli sotto pelle che sembrano non voler scomparire, sei...

Leggi di più
Cosmetici in frigorifero: ha senso?

Cosmetici in frigorifero: ha senso?

Di BGS Products

Il fenomeno dei cosmetici in frigorifero è diventato sempre più popolare sui social media negli ultimi anni, con sempre più persone che decidono di conservare...

Leggi di più